Calendario della cura del prato

Per curare adeguatamente il tuo giardino, è necessaria una manutenzione regolare tutto l’anno. Per stare al passo con la cura del tuo giardino, guarda il nostro utile calendario qui sotto. Ti farà da guida su cosa dovresti fare, a seconda della stagione, per assicurarti che il tuo prato e il tuo giardino siano sempre perfetti!

Cura del prato in primavera

In primavera, il prato è pieno di foglie e rami morti che devono essere rimossi. È meglio iniziare rimuovendo il muschio in modo che non si diffonda ulteriormente. Se sei abbastanza fortunato da godere di un periodo di siccità, è il momento del primo taglio. Tira fuori il tosaerba e solleva le lame per un taglio alto. La scarificazione facilita la preparazione dell’area per la crescita dei semi. È necessario riseminare il prato se non è abbastanza denso e se ha punti senza erba. Seminare i semi tra aprile e la fine di maggio garantisce migliori possibilità di una buona crescita e di rendere il tuo giardino pronto per l’estate!  In aprile, l’erba torna alla fase di crescita e ha bisogno di una grande quantità di aria, acqua e nutrienti sotto forma di concime, quindi è importante assicurarsi di prendersi il tempo necessario per ricomporre il prato.

Consiglio di eSpares: Assicurati di non tagliare quando il prato è bagnato! Se lo farai, l’erba non verrà tagliata uniformemente e i funghi potranno insediarsi nell’erba bagnata appena tagliata.

Cura del prato in estate

È in estate che il prato viene usato al massimo. La radiazione solare intensa e diretta, la siccità e l’uso intensivo sono una dura prova che lascia i suoi segni. Pertanto, è assolutamente necessario annaffiare e concimare regolarmente. Per il tipico prato dedicato al tempo libero, una lunghezza da 4 a 5 cm è ideale. C’è una regola che si impone quando si tratta di annaffiare: a seconda della frequenza delle precipitazioni e della temperatura, è necessario annaffiare abbondantemente il tuo manto verde due o tre volte alla settimana. Il momento migliore è la mattina o la sera. Non dimenticate di concimare l’erba per rinforzare la sua resistenza alla siccità! Inoltre, è consigliabile diserbare regolarmente per evitare la diffusione delle erbacce.

Cura del prato in autunno

Se il tuo prato ha subito danni significativi da un’ondata di calore e dalla siccità, è il momento di rigenerarlo e ripristinarlo. L’erba interrompe il suo metabolismo non appena la temperatura scende sotto i 10 ºC. Per evitare malattie, è necessario tagliarla all’altezza ottimale per trascorrere l’inverno, cioè circa 5 cm. Assicurati che le lame del tuo tosaerba siano adatte all’uso e che ti diano il risultato desiderato. In autunno, un apporto speciale e specifico di nutrienti è importante per rinforzare la resistenza dell’erba e prepararla al meglio per l’arrivo dell’inverno. È necessario rimuovere le foglie umide e i piccoli rami sul prato in modo che riceva abbastanza aria ed eviti che il prato si deteriori.

Cura del prato in inverno

Durante l’inverno, il prato può attraversare un momento difficile a causa delle condizioni atmosferiche: strati di neve, e una durata prolungata di freddo o ristagni d’acqua. Queste condizioni possono causare lo scolorimento del prato. È anche importante assicurarsi di evitare di camminare sul prato durante i mesi invernali, se possibile, per evitare qualsiasi rischio di danneggiare gli steli del prato.

Per articoli utili su come prendersi cura correttamente del proprio prato e degli attrezzi da giardinaggio, sfoglia il nostro catalogo di articoli per consigli, trucchi e guide presso il nostro centro di assistenza.

Dai un’ occhiata ai nostril articoli

Leave a Reply